04
Nov

La vita della Pecora da Latte spiegata dal Consorzio

Per molti di noi la vita delle Pecore da latte è un territorio sconosciuto. Quali sono i cicli di vita del gregge? Quando vengono munte le pecore?

Siamo andati presso le stalle e il caseificio del Consorzio a Sot Maleon per scoprire di più sulla vita delle pecore e per capire da dove viene il latte utilizzato per produrre i formaggi del Consorzio.

Il ciclo della Pecora

Per spiegare il ciclo naturale della pecora partiamo dal parto. Una volta partoriti uno o due agnelli (a seconda della razza), l’agnello trascorre almeno 20 giorni con la mamma.

Nei primi giorni di vita l’agnello succhia il colostro, secrezione della pecora fondamentale per la sua salute. Dal terzo giorno la pecora inizia a produrre latte puro, quello usato per la produzione dei latticini.

Nelle prime settimane l’agnello rimane con la madre durante il giorno. Piano piano però comincia lo svezzamento in modo del tutto graduale. Il periodo di separazione aumenta man mano e raggiunge l’apice il trentesimo giorno di vita, quando l’agnello viene svezzato.

La mungitura della Pecora

La mungitura della madre comincia una settimana dopo il parto, in modo graduale. Dopo circa 1 mese dal parto si ha il picco di lattazione, a cui segue una fase discendente.

Questo ciclo naturale, rispettato dal Consorzio, permette di produrre latte in quantitativi sostenibili. Dopo 5 mesi dal parto a seconda della razza, l’animale viene messo in asciutta, ciò significa che le mungiture sono molto distanti tra loro. Infine viene cambiata l’alimentazione. In questo modo la pecora non produce latte e inizia la sua fase di riposo.

La fase di riposo e l’alternanza fra greggi

Nella fase di riposo l’animale viene messo in monta a cui seguono 5 mesi di gravidanza.
Per tutelare la salute delle pecore, la gravidanza avviene in asciutta e cioè senza la mungitura, e con una particolare attenzione all’alimentazione. Infatti il Consorzio segue con cura il pascolamento in modo che arrivino al parto nel migliore modo possibile.

Come si fa allora a garantire la produzione di formaggi tutto l’anno?
Per garantire la presenza di latte il Consorzio ha 2 greggi che seguono due ritmi differenti:

  • Stagionalizzato: le monte avvengono in autunno.
  • Destagionalizzato: le monte avvengono nella stagione naturale, ovvero a fine maggio.

Pure seguendo questa alternanza, c’è un mese all’anno in cui i cicli non si sovrappongono (ottobre e febbraio) in cui non c’è produzione di latte, quindi i formaggi freschi non sono disponibili.

Pascolamento naturale del gregge

gregge malga fara

I greggi del Consorzio pascolano tutto l’anno (tranne in inverno), da febbraio a fine maggio e da settembre a novembre. Il gregge viene spostato da maggio fino a fine agosto nei pascoli delle Malghe. Nel periodo invernale, il gregge rimane in stalla visto il clima rigido.

Questa alternanza garantisce la variabilità dei pascoli, elemento che influisce in modo centrale sul sapore dei formaggi. I latticini del Consorzio si differenziano dagli altri anche perché il sapore non è sempre constante, bensì varia a seconda della tipologia di pascolo (erbe, fiori e piante) presenti in una data stagione.

Ringraziamo Luca Grizzo per averci raccontato la vita delle Pecore.

You are donating to : Greennature Foundation

How much would you like to donate?
$10 $20 $30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
paypalstripe
Loading...